Il nuovo corso del Mefit si apre senza l’aumento delle tariffe

Nell’incontro del 16 dicembre al mercato dei fiori di Pescia, Giurlani ha comunicato di aver firmato con il presidente della Regione l’accordo di programma definitivo e ha sollecitato gli operatori a esternare ora idee e richieste per il piano di sviluppo. I vertici del Mefit hanno anticipato un «riequilibrio» ma non un aumento complessivo delle tariffe, un servizio di vigilanza notturna contro i furti e che il mercato non sarà più solo piattaforma logisti
in Servizi
Visite: 3952

Pescia ha la proprietà del mercato dei fiori. Al via il rilancio condiviso pubblico-privati

Alla firma dell’intesa fra Regione Toscana, Comune di Pescia, Mefit e associazioni di categoria per il trasferimento dell’ex Comicent, Giurlani annuncia i prossimi passi del percorso di sviluppo concertato e apre le porte a nuovi soggetti sia sul fronte florovivaistico che su quello multifunzionale. Garantito dalla parte pubblica l’adeguamento strutturale, agli imprenditori sarà chiesta più collaborazione alle attività di rilancio, su cui Niccolai assicur
in Servizi
Visite: 2288

La filiera italiana rispetta il fiore olandese, ma la qualità non è solo orange

Le risposte (variegate) di alcuni esponenti di spicco della filiera del fiore reciso italiana, dai fioristi ai produttori, alle questioni sollevate da un comunicato in cui Charles Lansdorp ha affermato che i fioristi d’Italia trascurano la qualità del fiore e non sono preparati a sufficienza nella sua cura e conservazione. Per la categoria dei fioristi, intervistate M. Turra (Mastrofioristi) e D. Pighetti (Federfiori). Sentiti anche A. Grassotti (Mefit) e V. Incerpi (Flora Tosc
in Servizi
Visite: 4532

Martina: il primato nel bio può rendere più redditizia l’agricoltura italiana

Su possibili sinergie fra florovivaismo e ministero della salute per incentivare il consumo di piante, il ministro delle politiche agricole Martina, a Montecatini per il festival della salute, si è detto aperto a «progetti innovativi» concreti. Per Martina è fondamentale investire nella buona alimentazione. Sull’agricoltura bio dice: «siamo leader in Europa, ma possiamo fare di più coniugando sostenibilità e competiti
in Servizi
Visite: 1756

Da Flormart al Mipaaf le istanze di alcuni esponenti toscani di punta del florovivaismo

Genovali (Piante e fiori d’Italia): tavolo di filiera entro metà ottobre per far partecipare i floricoltori, ridurre a 3 i punti di varco per le derrate agroalimentari, un’associazione di filiera aperta anche ai non produttori. Cappellini (Anve): utile anche un primo piccolo ecobonus per i giardini privati, regolamenti del verde obbligatori e bandi separati da quelli dell’edilizia, il vivaismo forestale. Chiti (Cia florovivaismo): la richiesta d’incontro dal M
in Servizi
Visite: 2428