Febbraio i consigli pratici per orto e giardino

Visite: 1328

Verso la metà del mese di febbraio siamo quasi fuori dall’inverno anche se, nel 2018, marzo portò strinte di freddo e neve. In tutti casi, quando il tempo lo permette, andranno preparati i letti di semina, dissodando il terreno e interrando il letame.
Per il frutteto tutta l’attenzione di questo mese è dedicata alla potatura: drupacee, pomacee, actinidia e piccoli frutti, come mirtillo lampone, ribes e mora. E’ tempo di prelevare le marze dalle drupacee per gli innesti, tutto sempre in luna calante.
Per i Vignieti e gli Oliveti, partendo dall’olivo, si distribuisce il letame sottochioma e lo si interra. Con spazzole morbide si puliscono i tronchi da eventuali cocciniglie. Si prosegue con la potatura della vite e l’impianto di nuove barbatelle; in seguito si spargono e s’interrano con lavorazioni concimi organici.
Nell’Orto se il terreno è asciutto si deve vangare e concimare le prode per la nuova coltivazione. Arieggiare i tunnel e cassoni nelle ore più calde. Mettere a germogliare le patate da semina e preparare l’asparagina. Si possono piantare agli, scalogna, e cipolle; seminare in piena terra bietola, carota, cece, cicoria, fava, lattuga, pisello, prezzemolo, ravanello, spinacio; in semenzaio, anguria, basilico, cetriolo, indivia, lattuga, melanzana, peperone, pomodoro, porro, sedano.
In Giardino nelle ore più calde della giornata potete effettuare il diserbo manuale di erbe infestanti nel prato ed eliminare muschio con una soluzione di solfato di ferro e/o solfato ferroso. Se il terreno è asciutto, iniziate la vangatura e concimazione delle aiuole per i nuovi trapianti. Si potano le Rose.
A febbraio il sole sorge alle 6 e 53 e tramonta alle 18 e 03. Il giorno si è allungato di 2 ore e 12 minuti dal 21 dicembre.

Redazione