A ottobre le olive sono quasi pronte

Visite: 1236

“A Santa Reparata (8 ottobre) ogni oliva è inoliata”, come ricorda il detto in questo mese, nonostante le operazioni di raccolta siano ormai scarse, le olive sono ormai inoliate, ovvero piene di olio e quasi pronte essere raccolte. Dalla seconda metà del mese ha inizio la semina dei cereali invernali e si possono preparare i letti di semina per la barbabietola.
Nell'orto man mano che vediamo una determinata coltura esaurire il suo ciclo, dovremo provvedere a rimuovere la vegetazione, pulendo e vangando il terreno. Proseguono i lavori per l'imbianchimento di finocchio, invidia riccia, scarola e porro. Si seminano spinaci, lattuga da taglio e da raccolta, valerianella e ravanello. Si piantano asparagi e si trapiantano cavoli, carciofi, aglio, lattughe e cipolle. Si eseguono infine i trattamenti contro peronospora e oidio, afidi e cavolaia.
Nel frutteto si lavora il terreno effettuando la concimazione e distribuendo, dove necessario, la pacciamatura. In terra, o sotto sabbia, si seminano i noccioli delle drupacee per poter produrre nuove piantine. Verso fine ottobre è opportuno piantare i nuovi filari di piccoli frutti, impiegando i polloni radicali sviluppatisi nelle vecchie piante. Si possono raccogliere e conservare le castagne.
In cantina occorre tenere sotto controllo la temperatura dei locali e seguire con attenzione la fermentazione del mosto.
Nel giardino ad ottobre si potano alberi e arbusti ornamentali che hanno terminato la fioritura. Entro la metà del mese si devono mettere a dimora bucaneve, croco, narciso, giacinto, tulipano, scilla, camelie e altre. Si predispongono infine le buche per le nuove piante di rosa e si preparano le talee.

Previsioni meteo
Ottobre potrà essere caratterizzato, in via di massima, da condizioni anticicloniche senz'altro presenti per diverso tempo, ma non ci sono per il momento elementi per ritenere una loro ostinatezza. In questo contesto, le regioni settentrionali potranno vedere anche fasi stabili e più soleggiate, ma fronti atlantici saranno sempre in agguato e pronti a portare instabilità con temporali su queste aree. Anche le regioni centrali saranno esposte. Sulle regioni meridionali, figure anticicloniche potranno essere presenti, ma anche qui disturbi da ovest vanno messi nel conto con fasi più piovose, sebbene meno frequenti. 
Sotto l'aspetto termico sono attese temperature nella norma, salvo qualche temporanea fase con moderati eccessi al sud. 

Redazione