Distretto vivaistico olivicolo: dei Vivai di Pescia

Visite: 5336

Il tavolo tecnico sul verde agricolo e floreale di Pescia riprende i suoi lavori partendo dal Distretto Olivicolo. Dopo la conferma del ruolo determinante da parte del Commissario prefettizio, Silvia Montagna, il Pav ha presentato il progetto di distretto all'associazione Vivai di Pescia: «Ottenuto il sì unanime dei Vivai di Pescia al Distretto, procederemo ora ad incontrare gli altri attori necessari» annuncia Andrea Vitali, segretario Pav.

 
Si è tenuto l'11 agosto l'incontro col Commissario di Pescia, Silvia Montagna, che, presa visione della precedente istituzione del Tavolo da parte del Comune e del suo ruolo strategico per Pescia, che necessita di confronto e di policy strutturate, ha deciso di far proseguire la sua attività, riconfermandolo.
«In seguito a tale incontro», ricorda il presidente del Pav, Franco Baldaccini, «si è subito proceduto ad una convocazione del Tavolo, il 4 settembre, per trattare uno degli argomenti centrali del nostro lavoro, il Distretto Olivicolo, la cui promozione era già stata da noi sollecitata all'amministrazione precedente.» 
Dopo la riunione del Tavolo, Andrea Vitali, in qualità di segretario, ha presentato i vantaggi e le possibilità che si aprono con la costituzione del Distretto Olivicolo all'assemblea dell'associazione Vivai di Pescia, tenutasi in data 29 settembre. «Ho illustrato il progetto di Distretto Olivicolo, evidenziando come Pescia sia in possesso di tutte le caratteristiche per la stesura di questo, posto il suo know-how storico e tecnico-commerciale.» 
Così Andrea Vitali, segretario Pav, ha ottenuto un sì unanime dell'assemblea dell'associazione, che, come riportato nel suo verbale, dichiara: «L'associazione decide di partecipare in maniera attiva alla stesura del progetto sia nei tavoli comunali che in quelli regionali, impegnandosi da subito nell'attivazione dello stesso.» 
Al Distretto Olivicolo hanno dato così il loro consenso unanime venti olivicoltori su trenta associati vivaisti. Il Pav procederà adesso ad incontrare gli altri attori necessari alla costruzione del Distretto, fissando entro fine di ottobre un'ulteriore riunione sull'argomento.
 
Redazione