Insieme per la salute delle piante: grande evento online di Aiph

Visite: 1392
Salute delle piante - Plant Health

Il 24 marzo la conferenza online internazionale “Lavorare insieme per una migliore salute delle piante” organizzata da Aiph, l’associazione mondiale dei florovivaisti, e patrocinata da International Year of Plant Health. Saranno presentati i risultati di un’indagine sulle iniziative intraprese nel mondo a difesa delle piante. Unica emergenza fitosanitaria citata fra i case study del  programma la Xylella in Italia. Accesso gratuito registrandosi sul sito web www.aiph.org/planthealthconference


Condividere le migliori pratiche ed esperienze derivanti da iniziative di settore che riducono i rischi per la salute delle piante. Presentare ricerche su iniziative fitosanitarie di differenti Paesi. Generare interesse per una cooperazione più globale sulle iniziative per la salute delle piante.
Sono i tre obiettivi principali della conferenza virtuale del 24 marzo sulla salute delle piante, “Working Together for Better Plant Health” (Lavorare insieme per una migliore salute delle piante), organizzata da Aiph, l’associazione internazionale dei produttori florovivaistici, e patrocinata da International Year of Plant Health (IYPH 2020) (l’Anno Internazionale della Salute delle Piante) - che è supportato dalla FAO e da IPP (International Plant Protection) - per mettere a fuoco che cosa sta facendo la filiera florovivaistica per contrastare le minacce poste dai parassiti e dalle malattie soggetti a obbligo di notifica. Un evento online gratuito, che si svolgerà dalle ore 12 alle 17, rivolto a coltivatori, allevatori e ibridatori, commercianti e rivenditori di piante e fiori, associazioni, esposizioni, amministratori e chiunque ha a cuore ridurre le minacce per la salute delle piante mantenendo fiorente il commercio florovivaistico. 
Nell’illustrare le motivazioni dell’evento, il segretario generale di Aiph Tim Briercliffe ha dichiarato: «ogni paese ha il proprio quadro normativo per il controllo della salute delle piante, ma in molti casi questo non è stato abbastanza efficace da prevenire la diffusione di parassiti e malattie, come ad esempio nel caso della Xylella. In molte nazioni i coltivatori e le loro associazioni hanno intrapreso le proprie azioni per assicurare che le migliori pratiche siano seguite e per infondere una rinnovata fiducia nella catena di approvvigionamento perché, in fin dei conti, la buona salute delle piante è essenziale per una filiera florida».
La conferenza online sarà aperta dal Ralf Lopian, presidente del comitato direttivo internazionale dell’IYPH 2020, e i relatori che seguiranno, provenienti dalla filiera florovivaistica, spiegheranno le iniziative nazionali per la salute delle piante promosse dal settore in diversi paesi. Molti paesi hanno introdotto programmi, certificazioni e iniziative e questa conferenza consentirà di passarli in rassegna e confrontarli e, cosa importante, fornisce la piattaforma per valutare la necessità di una maggiore collaborazione internazionale che rafforzerà ulteriormente il comparto e ridurrà le minacce alla salute delle piante in futuro. Durante la conferenza, Aiph presenterà i risultati della sua recente prima indagine internazionale sulle iniziative fitosanitarie nazionali.
 
Programma
12,00 Saluto di Tim Briercliffe, segretario generale di Aiph
12,10 Discorso di benvenuto di Tim Edwards, vice presidente di Aiph
12,20 “MANTENERE IL NOSTRO MONDO VERDE - Innalzare il profilo della salute delle piante” di Ralf Lopian, presidente del Comitato direttivo internazionale per l'Anno internazionale della salute delle piante (IYPH) 2020, che illustrerà le motivazioni dell’IYPH 2020 e perché la salute delle piante è così importante per produttori e commercianti, come potrebbe apparire il futuro e che cosa rende i partenariati pubblico-privato nel campo della salute delle piante così rilevanti.
12,45 Domande e risposte
13,00 “Iniziative nazionali per la salute delle piante” di Audrey Gerber, consulente tecnico dell'Aiph, che presenterà i risultati di un'indagine internazionale sulle iniziative promosse dalla filiera florovivaistica sulla salute delle piante e sulle lezioni apprese.
13,20 Domande e risposte con Alistair Yeomans
13,25 Case study 1 – Australia: Mr Peter Vaughan, di Greenlife Industry Australia, dimostrerà come il settore australiano delle piante ornamentali abbia collaborato con le autorità di regolamentazione per creare un solido sistema fitosanitario.
13,40 Pausa
14,00 Case study 2 – Italia: Leonardo Capitanio, presidente di Anve, condividerà le sue esperienze su come i coltivatori italiani hanno affrontato le sfide di Xylella e su come stanno fornendo maggiori garanzie sulla salute delle piante per il futuro.
14,15 Case study 3 – Paesi Bassi: John van Ruiten, direttore di Naktuinbouw, descriverà la struttura e il processo di due programmi per la salute delle piante e l'impatto sul riconoscimento da parte del mercato e sul miglioramento del valore del prodotto.
14,30 Case study 4 – UK: Alistair Yeomans presenterà lo sviluppo di planthealthy.org.uk (il piano per la salute delle piante), il modo in cui la filiera è coinvolta e che piani hanno per il futuro.
15,00 Domande
15,15 Case study 5 – USA: Craig Regelbrugge, vicepresidente Advocacy and Research di AmericanHort, descriverà i programmi negli Stati Uniti per facilitare il movimento delle piante attraverso i confini regionali e internazionali.
15,30 Case study 6 – Canada: Il CNLA (Canadian Nursery and Landscape Association) presenta la propria prospettiva sul valore del loro approccio basato su un sistema simile a ISO per ottenere la certificazione vivaistica e su come esso contribuisce a un'industria che produce piante con elevati standard fitosanitari.
16,00 Domande moderate da Tim Edwards
16,30 Conclusioni e prossimi passi di Tim Edwards, che riassumerà le lezioni della conferenza e delineerà i potenziali passi successivi per la collaborazione sulla salute delle piante.
16:40 Chiusura della conferenza.
Registrazione qui.


Redazione