La Toscana accelera le procedure di finanziamento su 9 bandi Psr Feasr

in Brevi
Visite: 1412
assessora Stefania Saccardi

L’assessora all’agricoltura della Regione Toscana Stefania Saccardi: «una decisione legata anche alla situazione economica emergenziale». L’accelerazione riguarderà anche «tutte le domande di aiuto ammissibili della graduatoria del “bando multimisura sui Progetti integrati di distretto (Pid) Agroalimentare” - annualità 2019».


Un’accelerazione agli adempimenti amministrativi necessari ad assegnare le risorse legate a 9 bandi Psr Feasr 2014-2020, cosicché non appena le risorse saranno disponibili, i beneficiari potranno accedervi in tempi rapidi.
Lo stabilisce una delibera approvata dall’ultima giunta regionale. «Vista la situazione economica emergenziale che si è venuta a creare anche nel settore agricolo, agroalimentare e forestale a causa della situazione sanitaria da Covid-19 – spiega la vicepresidente e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi - e considerato che risulta necessario mettere in atto azioni volte a velocizzare la spesa del Psr Feasr per evitare il disimpegno automatico delle risorse, abbiamo deciso di dare un’accelerata. Pertanto, in attesa dell’accertamento effettivo delle economie che storicamente si producono nei bandi abbiamo una fase di lavoro che generalmente richiede del tempo. Va da sé che la finanziabilità delle domande resta condizionata all’effettiva disponibilità delle risorse necessarie».
Ai potenziali beneficiari verrà comunicato che le istruttorie delle relative domande di aiuto non comportano alcun diritto alla finanziabilità delle domande, ma la finanziabilità sarà da confermare nel momento in cui sono certe le risorse. Con la delibera viene anche dato mandato ad Artea di procedere affinché provveda a rendere possibile la presentazione/istruttoria delle domande di aiuto sul proprio sistema informativo.
L’avvio dei procedimenti istruttori di ammissibilità riguarda le graduatorie dei seguenti bandi:
 
- tutte le domande di aiuto ammissibili della graduatoria del bando della sottomisura 3.2 “Sostegno alla nuova adesione ai regimi di qualità - Attività di informazione e promozione” - annualità 2019;
 
- domande con punteggio pari o superiore a 15 della graduatoria del bando “Aiuto all’avviamento di imprese per giovani agricoltori – “Pacchetto Giovani” - annualità 2019;
 
- tutte le domande di aiuto ammissibili della graduatoria del bando dell’operazione 4.2.1 “Investimenti nella trasformazione, commercializzazione e/o sviluppo dei prodotti agricoli” - annualità 2020;
 
- tutte le domande di aiuto ammissibili della graduatoria del “bando multimisura sui Progetti integrati di distretto (Pid) Agroalimentare” - annualità 2019;
 
- domande con punteggio pari o superiore a 17 della graduatoria del bando del tipo di operazione 4.3.2 “Sostegno per investimenti in infrastrutture necessarie all’accesso ai terreni agricoli e forestali” - annualità 2019;
 
- domande con punteggio pari o superiore a 43 della graduatoria del bando della sottomisura 5.1 “Sostegno a investimenti in azioni di prevenzione volte a ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici” - annualità 2020;
 
- tutte le domande di aiuto ammissibili della graduatoria della sottomisura 7.2 - “Sostegno a investimenti creazione, miglioramento o ampliamento di infrastrutture su piccola scala, compresi gli investimenti nelle energie rinnovabili e il risparmio energetico” - annualità 2020;
 
- domande con punteggio pari o superiore a 36 della graduatoria del bando della sottomisura 8.3 “Prevenzione dei danni alle foreste da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici” – annualità 2019;
 
- domande con punteggio pari o superiore a 43 della graduatoria del bando della sottomisura 8.5 “Investimenti diretti ad accrescere la resilienza e il pregio ambientale degli ecosistemi forestali” – annualità 2020.


Redazione