Continua a crescere l'export di fiori del Kenya

in Brevi
Visite: 3752
Nei primi sei mesi del 2017 gli utili dell’export di prodotti orto-florovivaistici del Kenya sono cresciuti dell’11,42% rispetto allo stesso periodo del 2016 grazie in particolare ai maggiori guadagni per i fiori recisi. Il valore dei fiori recisi esportati è aumentato infatti del 18,26% raggiungendo a fine giugno i 48,64 miliardi di scellini keniani (fra i 39,50 e i 40 miliardi di euro), mentre a fine giugno dell'anno scorso si era attestato a 41,33 miliardi di scellini (circa 33,8 miliardi di euro).
A riferirlo nei giorni scorsi è stato il giornale keniano Star, che ha riportato i dati raccolti dall’Autorità dell’agricoltura e del cibo del Kenya. In termini di volumi esportati, la crescita delle esportazioni di fiori recisi del Kenya nella prima metà dell’anno è stata del 23,19%: da quasi 69 mila tonnellate della prima metà del 2016 a circa 85 mila tonnellate del primo semestre di quest’anno.
In Kenya i fiori recisi rappresentano più del 75% delle esportazioni di prodotti freschi. Il Kenya sta cercando di incrementare ulteriormente i guadagni nel settore orto-florovivaistico espandendosi anche in mercati emergenti quali i Paesi del Medio Oriente. L’orto-florovivaismo in Kenya è una delle maggiori forme di acquisizione di valuta estera a fianco del tè, del turismo e delle rimesse dei keniani trasferitisi all’estero.
 
Redazione