Il ricco raccolto di agosto fa lavorare l'orto e la cucina

Visite: 3056

pomodoriconserve

Il caldo di questo mese porterà a maturazione frutta e verdura: in cucina sarà allora il momento di preparare le conserve per l'inverno. Pomodoro e pelati, marmellate, gelatine, sottaceti e sottoli, salamoie, essiccati e giardiniere: insomma, ad agosto il lavoro nell'orto va di pari passo con quello in cucina. Si piantano a dimora le fragole e si seminano: bietola da foglie e da coste, cicoria, insalate, cipolla bianca, rucola, zucche, zucchini, valerianella, ravanelli e ramolaccio. Si trapiantano cardi, lattughe, cavolfiore, cavoli cappucci, cavoletti di Bruxelles, cavolo nero, cavolo verza, invidie, porri, sedani e scarole. Si potranno poi predisporre i letti di semina per l'autunno e, con possibilità di irrigazione, seminare colza, rape, veccia e il miglio nelle zone climatiche che lo permettono. Nel frutteto le pomacee e le drupacee daranno la buccia e quindi si potranno innestare a gemma dormiente. Ad agosto si esegue anche la potatura dell'actinidia. Chi possiede un vigneto dovrà eseguire i trattamenti contro la tignola, gli antiperonosperi e gli antibotritici. In vista della vendemmia è opportuno riordinare le attrezzature e revisionare le botti e i tini per non trovarsi impreparati. In giardino si innestano le rose a gemma dormiente e si potano gli arbusti sfioriti. Si eliminano anche le vegetazioni esuberanti dalle siepi sempreverdi. Si dividono i cespi delle erbacee perenni a fioritura precoce quali arabis, aubretia, iberis, dianthus, campanula, gazanie, verbena, veronica e nepeta mussini. Ricordiamoci infine che ad agosto è il momento perfetto per le talee di geranio, fuchsia, forsythia, gardenia, kerria, lantana, gelsomino, ortensia e plumbago.

Redazione